Marmo: una piazza solidale e inarrestabile a difesa delle Alpi Apuane e delle comunità

Dopo il lungo percorso di confronto che prosegue fin dalla due giorni di Febbraio scorso insieme alle realtà organizzate del territorio e moltissim_ singol_, finalmente ieri è stata la volta dell’incontro dei corpi, della piazza e del confronto reale per tutti e tutte quell_ che si sono aggregati attorno al progetto Athamanta.

L’opportunità è nata dalla discussione del Nuovo regolamento degli #agriMarmiferi, dei #PABE e della ricognizione #cave in un vergognoso e antidemocratico Consiglio Comunale che si è svolto a porte chiuse con la più totale disattenzione nei confronti delle tante voci di #dissenso che si erano sollevate nei mesi scorsi attorno al tema cave. 

Athamanta ha promosso una piazza unita sul tema della tutela del #territorio e delle salute, una piazza in cui l’#ambientalismo è declinato sotto la lente della lotta alle ormai consolidate pratiche dell’#estrattivismo che depreda i territori ed i corpi del loro valore per trasferirlo nelle tasche dei soliti noti, lasciando macerie e degrado.

Intervista TGR durante il presidio in Piazza 2 Giugno

I numerosi interventi hanno portato contributi preziosi su diversi piani: dalla tutela del pianeta e l’urgenza di un’inversione di rotta per proteggere la terra che abitiamo, un invito a “guardare la luna e non il dito che la indica” dal gruppo Fridays For Future di cui erano presenti in piazza le realtà di Massa, Carrara e Pisa. Legambiente Carrara, puntualissima nel ribadire la profonda delusione per il disinteresse mostrato dalle istituzioni anche a valle dei numerosissimi interventi e osservazioni che la stessa associazione aveva prodotto sul tema marmo e sottoposto all’amministrazione carrarese sulle insufficienze del Nuovo regolamento. Il Circolo Anarchico Gogliardo Fiaschi che ribadisce che l’unico futuro possibile è un futuro senza cave e senza distruzione in cui la giustizia sociale sia al centro della prospettiva. Il Grig che insiste sulla necessità di proteggere l’intero ecosistema apuano di cui fanno parte le comunità insieme agli endemismi di flora e fauna. Il profitto come motore della distruzione e la necessità di combattere gli interessi ad esso legati rimettendo al centro le persone, le comunità e il bene comune è il contributo che arriva da TAM CAI e 31 Settembre. E ancora Casa Rossa Occupata che si sofferma sulla necessità di contrapporre i nostri corpi e le nostre voci alla brutalità delle lobby e dei padroni del marmo. La tutela delle sorgenti e delle preziosissime riserve d’acqua delle nostre montagne; la sicurezza dell’assetto idrogeologico del territorio e dei bacini e quindi delle persone, della nostra salute e della nostra vita; e molti altri interventi che hanno ricordato che le decisioni sul territorio e sui beni comuni riguardano tutti e tutte noi.

Decine di contributi di cui non una virgola deve essere ignorata!

Non accettiamo che si decidano le sorti della comunità dentro le sedi di palazzo, a porte chiuse per cui non ci basterà l’abolizione di un regolamento criminale senza che sia l’intero sistema a crollare a partire dalle fondamenta.


Se fino a ieri Athamanta ha offerto occasioni di incontro, confronto e produzione intellettuale, politica e culturale, da ieri certamente si è aperto anche lo spazio in cui accogliere, costruire e condividere le pratiche che coinvolgono i nostri corpi, determinati, solidali e inarrestabili contro la piaga sistemica che devasta le Alpi Apuane e contro chi ne trae profitto.

Cogliamo l’occasione per invitare tutti e tutte all’Assemblea Pubblica che si terrà Giovedì 9 Luglio al Parco della Padula dalle 18:30 per commentare la giornata di Giovedì 2 e per organizzare insieme i prossimi passi e la difesa del nostro territorio.

1 commento su “Marmo: una piazza solidale e inarrestabile a difesa delle Alpi Apuane e delle comunità”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: